lunedì 29 gennaio 2007

Alitalia? Una proposta MOLTO anomala

Oggi alle ore 18.00 si chiudeva il termine di presentazione al Ministero dell'Economia e del Tesoro le manifestazioni di interesse per la privatizzazione dell'Alitalia.
E oggi l'Ansa dava notizia del comunicato stampa in cui il gruppo Management & Capitali dichiarava il proprio interesse per il Gruppo Alitalia.
Ragazzi, ridiamo perchè non è possibile altrimenti!
E' impressionante, i gruppi di potere sono sempre gli stessi, le persone legate ai soldi e all'economia sono i soliti noti...

Sintetizzo uno schema che potrebbe essere e sarà svenato in centinaia di righe dai giornalisti delle testate dei quotidiani nazionali da domani.

Management & Capitali è una società di... De Benedetti.
Chi salvò dall'intricato caso SME il nostro (vostro!) premier Prodi? ... De Benedetti.
Chi mascherò prove ed informazioni per sviare i sospetti e le accuse al Professore? ... De Benedetti.
Troppe cambiali in bianco ha dovuto firmare la sinistra x salire al potere nel 2006.
Troppi conti in rosso sono da risanare.
Troppi "regalini" devono essere bilanciati.

E così, come ai tempi del PCI e della DC, via di appalti e gare truccate, via di nomine e... distruggiamo l'intero Paese, ma l'importante è mantenere cariche potere e poltrone.

Vermi!
come diceva un amico... "Comodo essere fro.i con il sedere degli altri"

see u,
Giangiacomo

2 commenti:

famiglia ha detto...

Io non mi stupisco più affatto. Bravo tu che hai il coraggio di dire queste cose... di toccare gli intoccabili e di dimostrare quanto ovvia è la verità, talmente ovvia che nessuno la vuol riconoscere.

Prodi è lì come espressione dei gruppi di potere, l'alitalia precipita e a livelli alti le persone che si giostrano tutti i soldi sono sempre le stesse. Che ci vuoi fare? Il buon senso indica due strade: o il popolo raggiunge il punto di non ritorno, e scoppia la rivoluzione, violenta, con teste che rotolano e sete di giustizia placata col sangue; oppure i pochi che si accorgono, e vogliono indignarsi, lo fanno per conto loro, e lo fanno finchè non si accorgono che è totalmente inutile.

Non so proprio quante di queste altre merdate ci toccherà ingoiare. Non so neppure se questi tempi ci hanno così tanto anestetizzato da metterci l'orgoglio sotto i piedi e da tapparci le narici abbastanza da non farci sentire più alcun odore. Resta il fatto che tutti i cogl...ni sono belli contenti di avercela con chi è outsider al sistema, o fa sistema a sé (Silvietto caro), e non si schifano per il loro marciume.

www.giovannivagnone.it

G. ha detto...

Nomi noti della finanza, come Carlo De Benedetti, o navigati imprenditori di settore, come Carlo Toto patron dell'AirOne, un imprenditore finora poco conosciuto come Paolo Alazraki, ma anche a sorpresa l'Unione piloti, Unicredit banca mobiliare, fondi di private equity, società di consulenza e il "mister X" Fabio Scaccia. La corsa per la privatizzazione di Alitalia che, secondo i più pessimisti, sarebbe dovuta andare deserta, ha visto allinearsi ai blocchi di partenza ben undici concorrenti. Differenti le prospettive e le strategie dei diversi raggruppamenti.
Eccoli nel dettaglio:

AP HOLDING: Società che fa capo al patron di Air One Carlo Toto. Il numero uno di AirOne è nato nel 1944 a Chieti, sposato e con quattro figli, è alla guida del Gruppo Toto Costruzioni, attivo nella realizzazione delle opere pubbliche ed attuale co-gestore delle autostrade A24 ed A25. Dopo aver maturato un'esperienza nel trasporto aereo relativamente ai voli executive, nel 1995 fonda Air One, trasformando quello che era un semplice interesse per il settore aeronautico in una iniziativa economica. La compagnia, attualmente partner di Lufthansa, è infatti la prima a rompere il monopolio detenuto dall'Alitalia nel settore del trasporto aereo nazionale, dapprima sulla tratta Roma-Milano e successivamente sulle altre tratte nazionali.
BENSTAR-SATURN ENTERPRISES: Si tratta di una società di investimento con sede alle isole Vergini
FABIO SCACCIA: E' la vera sorpresa dell'apertura delle buste. Professore di materie aeronautiche in un'istituto tecnico di Ferentino (Frosinone) la sua è una partecipazione dal valore simbolico.
M and C - CERBERUS EUROPEAN INVESTMENTS, LLC - ELQ INVESTORS: Si tratta della società salva-imprese che fa capo a Carlo De Benedetti, che si muove in tandem con Goldman Sachs. L'ingegnere piemontese, editore del gruppo L'Espresso, a capo della società M&C, l'ultima nata del gruppo e quella che ufficialmente ha presentato l'offerta, è nato a Torino nel 1934. Laureato al Politecnico torinese inizia nel '59 la sua attivita' nell'azienda di famiglia. Dal '72 al '76 è stato presidente e a.d. della Gilardini e dal '74 al '76 presidente dell'unione industriali del Piemonte. Per pochi mesi (da maggio ad agosto) nel '76 e' stato al vertice della Fiat come a.d. per poi assumere la guida della Cir con cui avrebbe conquistato nel 1978 l'Olivetti, la storica impresa di Ivrea. Nominato cavaliere del lavoro alla fine degli anni Settanta, l'ingegnere è stato uno dei cavalieri italiani d'assalto degli anni Ottanta, quelli che tentarono di conquistare aziende importanti all'estero senza però riuscirci a causa della netta opposizione degli imprenditori locali. De Benedetti tentò di conquistare la Societe Generale in Belgio, finendo battuto dai francesi accorsi in aiuto come cavaliere bianco. Negli anni Novanta l'avventura nei telefoni con Roberto Colaninno, nato all'interno della galassia De Benedetti poi l'interesse per la new economy e l'ennesima riconversione del gruppo.
MATLINPATTERSON GLOBAL ADVISERS: fondo di private equity
NET PRESENT VALUE: è l'advisor tecnico dell'Unione piloti che si avvale a sua volta come supporto finanziario della Banca di credito cooperativo di Roma
PORCELLANA CASTELLO - CAPPER-NO: società di Meldola (Forlì) che forniscono servizi commerciali di marketing e pubblicitari nel settore della ceramica (la prima) e di compravendita e gestione di immobili (la seconda)
TERRA FIRMA INVESTMENTS: fondo di private equity
TEXAS PACIFIC GROUP: società di investimento che gestisce in tutto il mondo oltre 30 miliardi di dollari. Tpg vanta una lunga esperienza di investimenti nel comparto delle linee aeree che hanno interessato compagnie quali Continental Airlines, America West Airlines e Ryan Air. Attualmente Tpg è in attesa di completare l'acquisizione di Qantas che ha condotto insieme a Macquarie Bank. Se dovesse decidere di procedere la società intende invitare investitori e advisors italiani ed esteri in un consorzio ad hoc per assicurare il rilancio di Alitalia.
UNICREDIT BANCA MOBILIARE: Ubm, la banca di investimento del gruppo guidato da Alessandro Profumo, ha presentato una propria manifestazione di interesse per il 30,1% del capitale della compagnia. Per ora la società corre da sola, ma l'idea - da quanto si apprende - è di aggregare in un momento successivo partner finanziari e industriali.
WONDERS AND DREAMS UK: è la società che fa capo a Paolo Alazraki. Il suo non è un nome ricorrente nelle cronache del mondo della finanza. Dagli archivi emerge in coincidenza con il salvataggio della Cit, nel 2004, quando come presidente dell'inglese Wonders and Dreams affermò che la società era interessata al gruppo turistico italiano e poteva contare sul sostegno di fondi di investimento. Pochi giorni dopo, alla vigilia del cda per l'aumento di capitale la Cit indicò che "nessun contatto" era stato avviato dalla Wonders and Dreams. In Italia Alazraki risulta essere amministratore unico della società immobiliare Real Dreams Italy costituita nel 2004: una srl con sede a Milano e 50mila euro di capitale sociale, controllata (con una quota di poco più di 33mila euro) da un'altra società immobiliare milanese, la srl a socio unico Blue Butterfly (anche questa amministrata da Alazraki).

see u,
Giangiacomo